La foglia | Alfio Antico
enter
close

La foglia

L’amuri è comu ‘na foglia di nu ramu
quann’è matura si stacca e si nni va
si posa ‘nterra, si curca e s’addurmisci
e mentre dormi nto ventri iddu crisci

L’amuri è comu ‘na stazione di campagna
di ogni tantu un treni passa e va
di unni veni nesci nun si sapi
lu ventu ciuscia e l’amuri duna ciatu

L’amuri è comu ‘na cosa di magia
fatta di tuoni, di lmpi e di tempesti
chi c’è ‘nto cori è confusu nni la testa
perdu lu violu ma pop trouva la via

Tu chi ci perdi si ju ti voghi beni
chi hai mali si ti lassi amari
ju cercu amuri e nun ti vegnu a scuitari
e mancu vogghiu ca tu m’ha cumpatiri

L’amuri è comu na cosa di magia
fatta di tuoni, di lampi e di tempesti

Silenziu d’amuri ca cammini ntra li vini
amuri e beni vengunu di lontani

L’amuri è comu ‘na foglia di nu ramu
quann’è matura si stacca e si nni va
si posa ‘nterra, si curca e s’addurmisci
e mentre dormi nto ventri iddu crisci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *